“Le nozze allegoriche di Matteo Conti e Valentina Bordon” sul numero 14 di “Alibi”

13482823_1168274349881930_1448466395048285867_o

Esce il numero 14 della rivista “Alibi” e contiene la mia singolare novella “Le nozze allegoriche di Matteo Conti e Valentina Bordon”. Ogni riferimento a fatti, persone, amici, sentimenti, matrimoni e ufficiali dello stato civile reali è distillato dall’imprevedibile alambicco dell’allegoria. Leggi tutto…

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

“Le avventure del capitano Ego” pubblicato da Ottolibri

cover

Il mio romanzo Le avventure del capitano Ego è stato pubblicato il 30 aprile 2016 dalla folle e sublime editrice “Ottolibri”.

È disponibile in formato epub (qui: https://www.bookrepublic.it/book/9788898812349-le-avventure-del-capitano-ego/) e in formato cartaceo (qui: http://www.amazon.it/avventure-del-Capitano-Ego/dp/8898812337). Leggi tutto…

Pubblicato in Acquistalo | Lascia un commento

I 17 sentori del mondo dimorato

865.2

Antefatto
Un dio qualsiasi, libero da impegni, quel giorno creò il mondo. Egli volle che esistesse un cielo ove aviatori e frombolieri avrebbero potuto disegnare traiettorie proprie (i primi), del sasso prescelto (i secondi), e il cielo si manifestò. Volle che al cielo fosse concesso un limite inferiore, solido e coriaceo, una superficie sulla quale sapersi sostenere in piedi, argomentare di effemeridi seduti, proiettare le proprie ombre ritagliate nel bagliore del meriggio. Si palesò così la terra ed apparì opportuno. Egli, amando la simmetria, ritenne che la luce e il colore del cielo meritassero di riflettersi e vide che sulla terra ciò non avveniva. Allora interruppe la terra di oceano vasto e mari vocati alla villeggiatura di rado elitaria. Volle la vita ad animare quel palcoscenico inerme. L’albero e il fiore: bellezza nitida ma priva di velocità. Il nibbio e l’antilope: velocità non priva di bellezza ma ineludibilmente prevedibile. Nei primi esperimenti ogni opportunità di intrattenimento sobrio e colto parve compromessa. Così fu l’uomo, inteso come primate sedicente evoluto, a reclamare nella volontà di quel dio qualsiasi una presenza risolutiva nel mondo. Leggi tutto…

Pubblicato in Novelle paradossali | Lascia un commento

Corteggiamento irrituale della signorina Pandora

8nB2KxY

Colei che fa sesso ascoltando la sonata K 184 di Scarlatti per clavicembalo disprezza le svolte. Per questo, anziché svoltare, suole dissolvere muri, barriere e ostacoli di qualsivoglia materiale e spessore purché le si manifestino innanzi. Ciò le consente di percorrere esclusivamente una traiettoria rettilinea: per la precisione dal punto A al punto B. Il punto A è collocato appena fuori dalla vulva della madre che generosa ne generò l’esclusiva configurazione dei pregi. Il punto B è collocato nel mio petto assetato di squartamento, al centro esatto del mio cuore accogliente e vasto. Leggi tutto…

Pubblicato in Novelle paradossali | Lascia un commento

Ho tremila anni e settanta nomi

mg_9270Anselm Kiefer, “Book with Wings” (1992-94)

[uno] Scrivo nudo.

[due] Un Реактивный Противотанковый Гранатомёт (Reaktivnyj Protivotankovyj Granatomjot), ovvero un lanciagranate propulse (a reazione) anticarro RPG-32 di fabbricazione russa, pochi istanti fa ha atomizzato nell’ordine: tapparelle avvolgibili in PVC, porta finestra in alluminio anodizzato con taglio termico, tende con bracciale a due teli beige chiaro collocati alle mie spalle, peraltro nude. In assenza di corpi solidi opachi quali serramenti e complementi d’arredo a celare la mia figura seduta innanzi al laptop, dalle nove finestre dell’edificio prospiciente quello in cui scrivo nudo, nove agenti operativi appartenenti a nove differenti servizi di intelligence possono spiarmi con relativo agio. Leggi tutto…

Pubblicato in Novelle paradossali | Lascia un commento

“Quando le palpebre di Loredana celarono il mondo agli occhi e viceversa” pubblicato sulla rivista Alibi n° 10

alibi10

Pubblicato in Acquistalo | Lascia un commento

Strane cose dal nome impronunciabile

childcageQuesta storia ha inizio prima che il seme di Indostanembolendolonirica fosse piantato.

Prima che il seme di Indostanembolendolonirica fosse piantato le cose non andavano poi così bene. Anzi andavano piuttosto male. Solo che nessuno se ne accorgeva. Quasi nessuno.

Prima che il seme di Indostanembolendolonirica fosse piantato a Leonardo Intraprendenti, il bambino protagonista di questa storia, davano fastidio soprattutto tre cose. Innanzitutto il divieto, per i più piccoli, di giocare all’aperto. L’Inevitabilcentralamministrazione della città aveva infatti vietato ai bambini di giocare nei parchi (giudicati troppo pericolosi), nelle piazze (ritenute pericolosissime) e nei cortili (poco pericolosi in sé ma destinati quasi esclusivamente al parcheggio delle auto). Rimaneva la Ludogabbia® [ogni qualvolta troverete il simbolo ®, leggete ad alta voce o mentalmente: “marchio registrato”, è indispensabile!]. Continua a leggere

Pubblicato in Novelle paradossali | Lascia un commento

“Magra madonna dalla vacua leadership” pubblicata su Lahar magazine n° 22 – Madonna

cope

Pubblicato in Acquistalo | Lascia un commento

Della purpurea chioma di lei e di lei medesima

7d0833e6b24064ae39ee622587d44cb9

Il mondo è teatro della contrapposizione tra due schiere. Quanti ritengono che l’allegoria più efficace per rappresentarsi la borsetta di una fanciulla e il suo contenuto sia la traboccante cornucopia, da una parte. Coloro i quali investirebbero piuttosto di tale ruolo il vaso di Pandora, dall’altra. A entrambe le schiere menzionate va attribuita di buon grado una frazione di credito. Chiunque abbia imposto alla propria mano un’eroica catabasi, un prudente carotaggio o un pavido snorkeling nella pochette di una ragazza, avrà infatti rinvenuto al suo interno molto di soteriologico e altrettanto di letale. Ciascuno degli innumerabili oggetti presenti sul gradiente ontologico stabilito tra Tampax Silk Regular e Walther P38, avrà offerto a quella mano un proprio esemplare. Oggi ci troviamo un romanzo russo. Una cosa soltanto non si avrà a rinvenire: il cuore della giovane. Ella non lo reca mai con sé. Leggi tutto…

Pubblicato in Novelle paradossali | Lascia un commento

“Il signor U, il signor K e il signor Z” pubblicato su “Babau – Nel nome del padre”

10497381_702381763142790_1388749387826200501_o

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento